iniziativa a cena con i colori
Iniziativa di solidarietà: A Cena con i Colori
13 aprile 2018
muffin morbidi con zucchine
Muffin con rose di zucchine e provola
27 aprile 2018

Impasto per pizza con farina manitoba

pasta per pizza farina manitoba

La pizza è uno degli alimenti preferiti da noi italiani. Croccante e gustosa, riesce a mettere d’accordo (quasi) tutti. E se decidiamo di farla in casa, il successo è assicurato. Vuoi perché l’homemade ha un sapore più genuino, resistere a un disco di farina cotto e farcito in casa è impossibile. A patto di preparare una pasta per pizza impeccabile. Magari, lievitata per 36 ore e preparata con un mix di farine per pane. Ed è proprio quello di cui parleremo in questo articolo.

Prepara il grembiule e dai una spolverata al tuo piano di lavoro: hai un impasto per pizza da preparare!

LEGGI ANCHE Pizza alla romana

Ingredienti per 4 pizze

Per l’impasto

  • 300 gr di farina Manitoba
  • 200 gr di farina Pane Antico
  • 350 gr di acqua
  • 0,50 gr di lievito di birra fresco
  • 10 gr di sale
  • 10 gr di olio extra vergine d’oliva
  • farina (o semola) per stendere q.b.

Per la farcia

  • pomodori q.b.
  • 500 gr di mozzarella
  • olio EVO
  • basilico
  • origano

fasi di lavorazione pasta per pizza

Preparazione

1° giorno

Quasi tutte le buone ricette prevedono una lunga e meticolosa preparazione. Ecco, anche in questo caso, per preparare una pasta per la pizza fragrante e ben lievitata, occorre tempo. Ma è anche questo il bello di cucinare qualcosa. Lo si fa per i nostri cari, per gli amici e per condividere un momento conviviale.

Detto questo, punta la sveglia di buon mattino e inizia a preparare l’impasto alle 8.

Setaccia e miscela le due farine (manitoba e pane antico) nella ciotola dell’impastatrice. Unisci il 60% dellacqua (circa 210 grammi) e impasta per un paio di minuti. Lascia riposare per circa unora.

A questo punto, puoi sciogliere il lievito in acqua, azionare l’impastatrice e unire, all’impasto, l’acqua rimanente (circa 140 grammi). Non appena l’impasto comincia a sviluppare la maglia glutinica, aggiungi sale e olio. Lascia assorbire il tutto e continua a impastare finché l’impasto non appare omogeneo e consistente. Ora, non ti resta che rovesciarlo sul tuo piano di lavoro, ungerti le mani con un po’ d’olio e praticare la prima serie di pieghe a tre, lasciando riposare l’impasto – coperto con pellicola trasparente – per circa 40 minuti.

Trascorso il tempo necessario, esegui altre due serie di pieghe a tre e lascia riposare per altri 40 minuti. Infine, riponi la ciotola ben sigillata in frigorifero, fino al mattino successivo.

2° giorno

pizza con farina manitoba

Il secondo giorno la sveglia puoi anche metterla più tardi. Si inizia, infatti, alle 11.

Estrai dal frigorifero limpasto e lascialo riposare a temperatura ambiente fino alle 16. Successivamente, infarina il tuo piano di lavoro e rovescia con cura l’impasto. Sporcati le mani con un filo di olio EVO e lavora la pasta con i polpastrelli. Durante questa operazione, però, cerca di maneggiare l’impasto con cura, onde evitare di rovinare la lievitazione. Cerca, quindi, di non schiacciare e non rompere le bolle daria.

Ora, non resta che praticare una piega a tre e formare delle piccole palle di pasta per pizza. Stringile leggermente e adagiale in un contenitore chiuso ermeticamente. Lascia riposare a temperatura ambiente fino alle 18.

Trascorse un paio d’ore, recupera la ciotola e adagia ciascuna palla d’impasto in 4 teglie leggermente unte d’olio e, aiutandoti con i polpastrelli, inizia a stendere le pizze. Naturalmente, cerca di non fare uscire le bolle d’aria contenute all’interno dell’impasto.

Infine, copri le teglie con della pellicola e lascia lievitare ancora per un’ora – per un totale complessivo di 36 ore di lievitazione.

Verso le 20, farcisci la pizza con mozzarella a dadini, basilico (sminuzzato e condito con olio EVO), origano e pomodorini tagliati a metà. Un giro d’olio e le tue pizze sono pronte per essere infornate. Preriscalda il forno a 260°C e inforna nella parte più bassa del forno. Cuoci per circa 15 minuti.

Consiglio: quando sollevi i bordi, se appaiono cotti e croccanti, la pizza è pronta per essere sfornata. In caso contrario, prosegui la cottura, abbassando la temperatura del forno a 220°C.

Per la ricetta, si ringrazia Gabila di Panedolcealcioccolato.

[Voti: 2    Media Voto: 5/5]
There are no products